UNIVERSITÀ CATTOLICA DEL SACRO CUORE DI PIACENZA
CENTRO STUDI “MARIO PANCRAZI”
SOCIETÀ ITALIANA DI STORIA DELLA RAGIONERIA

CONVEGNO DI STUDI

IL MAGISTERO DI FRA’ LUCA PACIOLI

ARTE, ECONOMIA, MATEMATICA E FINANZA

UNIVERSITÀ CATTOLICA DEL SACRO CUORE

Sala Congressi Mazzocchi

 PIACENZA

4 e 5 MAGGIO 2018

 «L’economia ha bisogno dell’etica
per il suo corretto funzionamento;
non di un’etica qualsiasi,
bensì di un’etica amica della persona»

(Papa Benedetto XVI, Caritas in veritate, 29 giugno 2009)

 

Presentazione

Fra’ Luca Pacioli è considerato, in tutto il mondo, il “padre della ragioneria”, il “maestro della partita doppia”,  l’autore del manuale di contabilità più stampato e più diffuso negli anni del Rinascimento, tra la fine del Quattrocento e l’alba del Cinquecento.

Il Frate avvia il suo apprendistato contabile e culturale nel borgo natale, in quel tempo un punto di riferimento per le matematiche, praticate nella mercatura e genialmente  ispiratrici delle geometrie artistiche del principe della pittura dell’epoca: Piero della Francesca.

Luca, nel corso della sua vita, dedica le sue migliori energie all’insegnamento: nelle scuole d’abaco, nelle palatine e nelle università dell’Italia, dei comuni e delle corti: dalla curia romana alla “città del fiore”, dalla Milano che scommette sul futuro alla città lagunare, epicentro del mercato nell’area mediterranea e della civiltà della comunicazione.

Pacioli raccoglie nei suoi scritti il meglio della sua esperienza di maestro di contabilità e di matematica, di cittadino di territori segnati da straordinari fermenti culturali e da profondi conflitti sociali e di potere, convinto che la “geometria” è preziosa per l’uomo dotto come per il “vulgare”. Anzi, il sarto e il calzolaio la usano e non sanno cosa sia, “li murari, legnaioli, fabri e ogni artefici usano la mesura e la proporzione e non la sanno, perocché commo altre volte è detto tutto consiste nel numero, peso e misura”.

Sono prezioso patrimonio dell’umanità le sue opere a stampa, ma anche i suoi manoscritti, le sue lezioni nelle scuole di base e nei luoghi dell’alta formazione, le sue prolusioni pubbliche, come quella celebre a Venezia dell’11 agosto 1508, ascoltata e apprezzata da un pubblico motivato e competente: mille orecchie lo ascoltano e mille occhi seguono i suoi ragionamenti e le sue dimostrazioni mentre legge Euclide.

Ma, la matematica a Luca Pacioli non offre solo le chiavi per rendere la mercatura più solida, coerente e corretta. I numeri e  le misure geometriche ispirano una interpretazione dell’universo, una concezione del mondo, una visione teologica che risulta non solo antimeccanicistica, bensì intimamente comprensiva della vita dell’uomo e della terra, sentita francescanamente in “meravigliosa armonia con Dio” (Papa Francesco, Laudato si’), percepita attraverso la “divina proportione”, che di tutte le cose è “madre e regina”, a cominciare dalle arti. Infine, il Frate del Borgo è tra gli intellettuali dell’Italia del Rinascimento che si interroga sui confini e i limiti dello scambio commerciale, sulla legittimità e insieme sulla “liceità” dei risultati di impresa e delle attività  produttive.

Il 2017 ha assistito alle celebrazioni del Cinquecentenario della morte del Frate del Borgo: a Sansepolcro, a Urbino, a Perugia, a Firenze, ad Assisi, nella geografia del suo quarantennale magistero.

Nel 2018 prosegue il percorso critico e conoscitivo della vita e dell’opera del Maestro francescano, affiancando agli esiti della ricerca promossa in Italia, in Europa e negli altri continenti, la riflessione sul magistero etico, filosofico e scientifico dell’autore della Summa e della Divina Proportione. La Natura, riletta alla luce dei poliedri platonici, disegnati dal Genio di Vinci, allievo e sodale a Milano del Frate matematico, e pubblicati nel libro a stampa del 1509 sulla “divina proportione”, ritorna ad essere la francescana “nostra casa comune”, a cui tanto male provochiamo, abusando dei suoi beni, inquinandola, fino a mettere a rischio equilibri e futuro.

A Piacenza gli studiosi, gli imprenditori e i rappresentanti degli istituti di credito, il 4 e il 5 maggio 2018 si interrogano sul valore del messaggio pacioliano, sulle implicazioni etiche, sociali e comunitarie delle sue battaglie culturali, sull’attualità di un percorso di studi e di ricerca ispirato al sentimento profondo del destino dell’uomo, del nostro pianeta e dell’universo. E si interrogano sulle vicende dell’economia e della finanza.

(M.M.)

Organizzatori e collaboratori

ENTI ORGANIZZATORI

Centro Studi “Mario Pancrazi”

Università Cattolica del Sacro Cuore di Piacenza

Società Italiana di Storia della Ragioneria

 

Comitato organizzatore: Carlotta D’Este, Matteo Martelli, Giuliano Tessera

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
3389639530

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
3355248770

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
3472961168

 

Con la partecipazione di:

e il patrocinio di:

 

Programma

 

CONVEGNO DI STUDI

UNIVERSITÀ CATTOLICA DEL SACRO CUORE

Sala Congressi Mazzocchi

 

IL MAGISTERO DI FRA’ LUCA PACIOLI

ARTE, ECONOMIA, MATEMATICA E FINANZA

 

4 Maggio 2018

 

PRESIEDE

Anna Maria Fellegara

Università Cattolica del Sacro Cuore, sede di Piacenza

 

h. 09.00-11.00

Saluti istituzionali


Gianfranco Cavazzoni (Università di Perugia)

Luca Pacioli: the father of accounting

 

Fabio Santini (Università di Perugia)

L’attualità delle «tre cose maxime» di Luca Pacioli

Pausa caffè

h. 11.15-13.15

Paola Magnaghi Delfino / Tullia Norando (Politecnico di Milano)

Il magistero matematico di Luca Pacioli

 

Libero Mario Mari (Università di Perugia)

Dalla Summa di Luca Pacioli al Trattato di Lodovico Flori

 

Pausa buffet

 

4 Maggio 2018

 

PRESIEDE

Valerio Antonelli

Università di Salerno

Presidente SISR

 

h. 15.00-18.00

Flavia Marcacci (Pontificia Università Lateranense)

Luca Pacioli tra geometria, filosofia e arte

 

Paolo Capitanucci (Istituto Teologico di Assisi) - Felice Autieri (ISSR “Donnaregina” di Napoli)

Luca Pacioli scienziato francescano

 

Pausa caffè

 

Davide Galli (Università Cattolica del Sacro Cuore, sede di Piacenza)

Impresa e rendicontazione. La dimensione umanistica e quella contemporanea

 

5 Maggio 2018

Presiede 

Mario Cera

Università di Pavia

UBI Banca

 

h. 09.00-10.00

Luciano Cimbolini (Ministero dell’Economia e delle Finanze)

Impresa etica e finanza etica

 

Pausa caffè

 

h. 10.30-13.00

Tavola Rotonda

Le aziende e gli istituti di credito tra profitto ed etica

 

ABOCA  - VALENTINO MERCATI

BANCA ETICA – ANDREA BATTINELLI

UNIVERSITÀ STATALE DI MILANO – GIULIO GIORELLO

UNIVERSITÀ DI SIENA – GIUSEPPE CATTURI

UNIVERSITÀ DI URBINO – MASSIMO CIAMBOTTI

 


GALLERIA FOTOGRAFICA POST EVENTO

 

 

Sede Legale: Via Piero della Francesca, n. 43
52037 Sansepolcro (AR)
C.F.: 91006530512
Tel.: +39 347 29.61.168

Presidente: Matteo Martelli

Telefono: +39 347 29.61.168

Info privacy   -   Cookie Policy -   Admin

JUMP TO TOP