Motivazioni – Obiettivi – Costituzione

La città di Sansepolcro è conosciuta per aver dato i natali a due grandi intellettuali del Rinascimento italiano: Piero della Francesca e Luca Pacioli. E’ meta di viaggi di studio; è visitata da ricercatori e storici dell’arte; è un punto di riferimento nel mondo come patria del più grande divulgatore di scienze matematiche dell’età della rinascenza in Italia.

La storia della città non si esaurisce nel contributo, pur eccelso, che Piero e Luca hanno dato all’arte, alla cultura e alla ricerca matematica. Sansepolcro, anche nei secoli dell’età moderna e della contemporaneità, ha rappresentato un laboratorio di innovazioni, anticipando in alcune occasioni l’evolversi della ricerca e dell’applicazione tecnologica al mondo della produzione e del lavoro.

Negli ultimi cinquant’anni la diffusione della scolarità a livello di massa e l’affermarsi di istituti secondari superiori di qualità hanno consentito l’avvio di molti giovani da un lato verso la dimensione della produzione e dell’imprenditorialità, dall’altro verso gli studi universitari e la ricerca scientifica. Cittadini di Sansepolcro, nella realtà tiberina, nel Paese e in varie sedi di ricerca internazionali, garantiscono la loro presenza e il loro originale contributo intellettuale e di creatività.

Intestato a Mario Pancrazi, noto docente e studioso di scienze matematiche, insegnante e intellettuale che ha lasciato una significativa traccia della sua presenza e del suo lavoro non solo nell’ITC “Fra Luca Pacioli”, ma anche nella città, nella provincia e nel Paese, il Centro Studi nasce da un’esperienza quasi decennale che ha coinvolto studenti e cittadini nel ricordo di Mario e nell’impegno a favore delle istituzioni, per la formazione delle nuove generazioni e l’innovazione didattica. Il Centro assume tale eredità e la sviluppa in un’azione coordinata con soggetti ed enti operanti nel territorio.

Costituitosi formalmente, il Centro elabora ogni anno un Programma di iniziative rivolte alla città e ai giovani in formazione con l’intento di conseguire i seguenti obiettivi:

  1. Sostegno allo studio con l’assegnazione annuale della Borsa di studio “M. Pancrazi”, a conferma di una tradizione iniziata nel 1996 (Cfr. Regolamento Borsa di studio)

  2. Promozione e organizzazione di una rete di collaborazione tra studenti universitari frequentanti facoltà scientifiche ed impegnati nella realtà sociale di Sansepolcro

  3. Azione di collegamento organico e di integrazione, anche attraverso il patrocinio di tirocini e stages svolti in aziende della vallata, tra le attività di studio e di ricerca sviluppate dai giovani universitari delle facoltà scientifiche e le iniziative di lavoro e di produzione delle imprese operanti nel territorio

  4. Promozione di opportunità di accoglienza e collaborazione, per iniziative di ricerca, sperimentazione e sviluppo destinate a giovani neolaureati nelle facoltà scientifiche, tra il mondo degli studi e delle applicazioni postlaurea e l’universo delle imprese del territorio

Il Centro Studi “Mario Pancrazi” è sostenuto, oltre che da donazioni liberali e sponsorizzazioni, dai contributi e dalle quote annuali versate dai soci sostenitori e dai soci ordinari. E’ organizzato in libera associazione culturale senza scopo di lucro. Organi del Centro sono l’assemblea generale dei soci, il presidente, il segretario-economo, il comitato direttivo (Cfr. Statuto)